Cammino griko delle visioni

3 cammini giornalieri nella Grecìa salentina tra Corigliano d’Otranto, Soleto e Melpignano Laboratori in movimento con Paolo Pisanelli, film-maker e Big Sur, raggruppamento creativo Dal 13 al 15 ottobre 2017

fino a €135/persona*
Corigliano d'Otranto - Melpignano 28 km 1 - 3 giorni 20 partecipanti

Descrizione

3 cammini giornalieri nella Grecìa salentina tra Corigliano d’Otranto, Soleto e Melpignano

CAMMINO GRIKO DELLE VISIONI
Tre percorsi di una giornata ciascuno nel territorio della Grecìa salentina alla ricerca delle persone e le loro storie, dei luoghi nascosti e del paesaggio in trasformazione.

Laboratorio in movimento con Paolo Pisanelli, film-maker
e Big Sur, raggruppamento creativo
dal 13 al 15 ottobre 2017

Il Castello e la piazza di Corigliano saranno i luoghi centrali dei percorsi e del laboratorio creativo.
Quattro parole chiave orientano il percorso: FACCE / STORIE / LUOGHI / TERRITORIO
Le sfide del laboratorio: conquistare la fiducia dell’altro, affrontare gli imprevisti, cambiare il punto di vista.

 

INFO
Iscrizione gratuita con la copertura dei costi di ospitalità e pasti.
È possibile iscriversi ai tre giorni di cammino con o senza pasti e pernottamento o ai singoli cammini giornalieri.
Il costo massimo calcolato per pasti e pernottamenti nei tre giorni è 135 Euro*.
Lunghezza totale del percorso 21 km. 
Durata da 1 a 3 giorni
20 partecipanti

 

IL PERCORSO
Tre percorsi in tre comuni della Grecìa:
Venerdì 13 ottobre: Il Castello di Corigliano, la piazza del paese e i luoghi circostanti.
Sabato 14 ottobre: dal Castello di Corigliano a Soleto e ritorno, passando attraverso periferie, zone industriali e campagne.
Domenica 15 ottobre: dal Castello di Corigliano fino a Piazza San Giorgio a Melpignano e ritorno, passando attraverso periferie, zone industriali e campagne.


LUNGHEZZA INDICATIVA: 26 KM CIRCA

  • I giorno: 6 km / Percorso urbano. Difficoltà: Facile / Pianeggiante/Leggera discesa
  • II giorno: 12 km / Difficoltà: Facile / Pianeggiante
  • III giorno: 8 km / Difficoltà: Facile / Pianeggiante

 

RIFERIMENTI VIE TRADIZIONALI E PRINCIPALI LUOGHI
CASTELLO. PIAZZA e PERIFERIE DI CORIGLIANO D’OTRANTO
SOLETO
MELPIGNANO
Territori circostanti

 

LIVELLO DI DIFFICOLTA
Il percorso è di facile percorrenza.

ATTREZZATURA CONSIGLIATA
Scarpe da trekking o da escursione e abbigliamento comodo, zaino leggero, carta, penna, matite, colori, acqua.

LABORATORIO IN MOVIMENTO
Mezzi di ripresa e narrazione: macchina fotografica, videocamera, registratore digitale, penna e carta, cellulare.
I materiali prodotti durante i tre giorni di cammino saranno selezionati e riorganizzati anche in un lavoro comune e pubblicati sull’Atlante del sito web del progetto Culturerranti.

 

*COSTI
Il progetto Culturerranti, finanziato dal MIBACT nell’ambito del progetto South Cultural Routes, provvederà a tutti i costi organizzativi e culturali.

A carico dei partecipanti, se sceglieranno di volerne usufruire:

  • fino a 2 notti con colazione inclusa (stanze da 2 persone in su)
  • fino a 3 pranzi al sacco
  • fino a 2 cene

è possibile che nel programma sia inserita una degustazione a costi minimi per tutti i partecipanti.
Il valore calcolato complessivo per è di circa 135 Euro*
La spesa reale dipende dal programma scelto (una o due o tre giornate, pernottamento, pranzi al sacco e cene).

Se richieste in anticipo possiamo prendere in considerazione ulteriori variazioni come la stanza singola o menù particolari. Nella descrizione dettagliata è indicata la tipologia di stanze disponibili.
Vi consigliamo di non rinunciare alle cene che saranno comunque un momento di dialogo e condivisione in gruppo dell’esperienza.
I viaggi di arrivo e partenza a Corigliano d’Otranto sono a carico dei partecipanti.

 

DESCRIZIONE
Corigliano d’Otranto è al centro del territorio della cultura grika e ne sintetizza numerose suggestioni, storiche, culturali, sociali e antropologiche. Tre percorsi di conoscenza ed esplorazione che partono dal Castello e dalla piazza Vittoria di Corigliano e si dirigono verso la periferia del paese per poi aprirsi verso i centri storici di Soleto e Melpignano. I paesaggi del volto e le storie degli abitanti saranno l’input e lo stimolo necessario per raccogliere e poi raccontare le storie della Grecìa Salentina,

Il cammino si muove come una piccola carovana, guidata da Paolo Pisanelli e Big Sur, alla ricerca di persone e luoghi che permettono di tracciare un racconto per immagini e testi di un territorio ricco e suggestivo ma di cui si mostra solo l’aspetto musicale e linguistico. Cammini erranti volti a un’esplorazione attiva del territorio attraverso le innumerevoli storie e memoria legate alla cultura Grika, ai monumenti megalitici, alla tradizione musicale, alle storie contadine ma anche alle contraddizioni fra insediamenti industriali e centri storici. Punto di partenza il Castello di Corigliano e la piazza Vittoria, “il centro delle storie”, luogo di incontro e ascolto degli abitanti di Corigliano. Un giacimento culturale straordinario che potrà essere scoperto grazie ai percorsi elaborati da Big Sur e attraverso l’uso di mezzi quali video, scrittura e fotografia. Lungo il cammino alcuni “ospiti” permetteranno di approfondire la conoscenza di questi luoghi.

 

Il cinema del reale
Ho iniziato a fotografare e a fare film per passione e per il desiderio di raccontare: storie reali, del presente e del passato, ma soprattutto del periodo che sto vivendo. In questo senso credo che il cinema documentario funzioni come uno strumento per chiarire i nostri rapporti con il mondo. Non ho mai preteso di raccontare storie con metodo scientifico, analitico e oggettivo… Nel film documentario c’è la possibilità di usare le immagini per compiere una ricerca su quello che vediamo, su come vediamo. Per me il cinema del reale è un modo per fare chiarezza, può servire a svelare qualcosa che non conosciamo (aspetti personali oppure culturali, sociali, politici del mondo in cui viviamo) e ad ascoltare i pensieri e le testimonianze degli altri, di persone che spesso non hanno voce.

I cammini che propongo mirano a una riflessione sulla costruzione di narrazioni e memorie audiovisive e ad approfondire poetiche e pratiche del “filmare il reale” in percorsi di sguardo e di ascolto che tessono relazioni con persone, luoghi, città, territorio.

Sono finalizzati a fornire conoscenze per avviare esplorazioni narrative nei  territori della Grecìa salentina e nei “territori della memoria” in diverse regioni italiane

Paolo Pisanelli

Biografie

Paolo Pisanelli
Laureato in Architettura e diplomato al Centro Sperimentale di Cinematografia (Corso di Fotografia, diretto da Giuseppe Rotunno). Dopo aver lavorato come fotoreporter e fotografo di scena, dal 1996 si dedica alla regia di film-documentari. Ha ricevuto premi e riconoscimenti in festival nazionali ed internazionali.

Nel 1998 è tra i soci fondatori di Big Sur, società di produzioni cinematografiche & laboratorio di comunicazione. Svolge dal 1995 attività didattica e di formazione audiovisiva. Insegna cinema e comunicazione multimediale. Collabora con la Scuola d’arte cinematografica Gian Maria Volontè di Roma.

Ha condotto dal 2004 al 2011 il Laboratorio Cinema del Centro Diurno di via Montesanto a Roma, è ideatore e conduttore di RadioUèb, la radio in pillole, che trasmette on web.

È ideatore e direttore artistico di Cinema del reale, festa di autori e opere audiovisive che si svolge ogni anno nel Salento (Puglia). È ideatore e curatore di rassegne cinematografiche e mostre fotografiche, tra cui Cecilia Mangini – visioni e passioni, presentata a Parigi, Montreal, Quebec City, Barcellona, Bruxelles, Berlino, Roma, Bari, Nuoro.

Filmografia essenziale:
Il magnifico sette (1998), n (1999), Where we go (2000), Roma A.D 999 (2000), Don Vitaliano (2002), Enrico Berlinguer - conversazioni in Campania (2004), Il sibilo lungo della taranta (2006), Un inverno di guerra (2009), Aquilane (cine-teatro 2013), Pane sogni pomodori (2014), Combattenti e reduci (2015), Memorie di Anna (2015), Dietro LA LEGGE (2016).

 

Cooperativa Big Sur
Big Sur è un’impresa creativa che si occupa di immagine comunicazione e cinema con molte incursioni e contaminazioni in differenti discipline e una forte connessione con il territorio. Gestisce numerosi progetti culturali fra cui spicca il Festival del Cinema del Reale a Specchia (LE). È protagonista di moltissimi progetti in cui arte, territorio e comunità si incontrano elaborando proposte innovative e di forte interesse regionale e nazionale. 
Nel 2017 ha prodotto e/o diffuso tre mostre fotografiche sull’opera di Cecilia Mangini, Giuseppe Palumbo e Arturo Zavattini che hanno riscosso grande interesse e partecipazione di pubblico e critica.

Alcune immagini del Castello di Corigliano d'Otranto

Il percorso

Il Castello di Corigliano d’Otranto come punto di partenza per tre cammini giornalieri nel territorio di Corigliano, a Soleto e Melpignano tra centri storici, campagne e periferie del cuore della Grecìa salentina. PROGRAMMA DETTAGLIATO DEI 3 GIORNI INIZIO: tarda mattinata di venerdì 13 ottobre FINE: pomeriggio di domenica 15 ottobre

Venerdì 13 ottobre

Dal Castello di Corigliano, alla piazza centrale, ai dintorni del paese.

ore 14.00
incontro al Castello di Corigliano D’Otranto

ore 15.00
partenza per il cammino urbano nei dintorni del Castello di Corigliano

Sabato 14 ottobre

ore 9.00
cammino da Corigliano d’Otranto a Soleto e ritorno - Pranzo al sacco

ore 21.00
Evento Pubblico: Castello di Corigliano d’Otranto, Incontro con i partecipanti al percorso e i maestri e gli ospiti, proiezione materiali video, letture, discussione finale

 

Domenica 15 ottobre

ore 9.00
cammino da Corigliano d’Otranto a Melpignano e ritorno. Pranzo al sacco

ore 14.00
Incontro finale e commiato

Iscriviti

L'iscrizione è gratuita. Compila il form in basso per iscriverti al cammino. Solo per chi intende pernottare è necessario versare un acconto di 35€. Verrete contattati per le condizioni del versamento.

Comments are closed.