Cammino delle radici

Laboratorio in movimento con Romano Màdera, filosofo
e Ivano Gamelli, esperto di scrittura autobiografica
dal 6 all'8 ottobre 2017

MAX €135/persona*
Otranto - Giurdignano 22 km 3 giorni 20 partecipanti

Descrizione

CAMMINO DELLE RADICI

Laboratorio in movimento fra i simboli, le trame, i labirinti del territorio e la loro influenza sulla percezione e le storie individuali
con Romano Màdera, filosofo e Ivano Gamelli, esperto di scrittura autobiografica
guide sul territorio a cura di Legambiente Puglia
In collaborazione con la Fondazione Le Costantine

dal 6 all’8 ottobre 2017

 

La Fondazione Le Costantine come punto di partenza per tre cammini giornalieri alla cattedrale di Otranto, al giardino botanico della Masseria La Cutura e tra i monumenti megalitici di Giurdignano

ESPERIENZA CREATIVA: scrittura autobiografica, pensiero, dialogo, esercizi corporei

 

INFO
Costi di ospitalità, trasporti e biglietti d’ingresso FINO A 135 Euro*
Lunghezza percorso 29 km
Durata 3 giorni
20 partecipanti

 

IL PERCORSO
Tre tappe in luoghi simbolici:
La Cattedrale di Otranto,
il giardino botanico La Cutura
il paesaggio megalitico di Giurdignano
ritorno ogni sera alla Fondazione Le Costantine (Uggiano La Chiesa)

 

LUNGHEZZA INDICATIVA: 22  KM CIRCA

  • I giorno: 6 km / Difficoltà: Facile / Pianeggiante/Leggera discesa
  • II giorno: 9 km / Difficoltà: Facile / Pianeggiante
  • III giorno: 7 km / Difficoltà: Facile / Pianeggiante

 

RIFERIMENTI VIE TRADIZIONALI E PRINCIPALI LUOGHI
VIE TRAIANA CALABRA E LEUCADENSE
FONDAZIONE LE COSTANTINE
CORSO DEL FIUME IDRO
CATTEDRALE DI OTRANTO
GIARDINO BOTANICO LA CUTURA
DOLMEN E MENHIR DI GIUGGIANELLO


LABORATORIO IN MOVIMENTO
scrittura, disegno, dialogo, attività fisica

I materiali prodotti durante i tre giorni di cammino saranno selezionati e riorganizzati anche in un lavoro comune e pubblicati sull’Atlante del sito web del progetto Culturerranti.


LIVELLO DI DIFFICOLTA
Il percorso è di facile percorrenza.

 

ATTREZZATURA CONSIGLIATA
Scarpe da trekking e abbigliamento comodo, zaino leggero, carta, penna, matite, colori, macchina fotografica, acqua.

ATTREZZATURA SCONSIGLIATA
L’uso del cellulare durante il cammino.

 

*COSTI
L'iscrizione al cammino è gratuita. Il progetto Culturerranti, finanziato dal MIBACT nell’ambito del progetto South Cultural Routes, provvederà a tutti i costi organizzativi e culturali.

A carico dei partecipanti, se vorranno usufruirne e prenotandoli in anticipo:

  • fino a 2 notti con colazione inclusa (stanze da 2 persone in su)
  • fino a 3 pranzi al sacco
  • fino 2 cene

Il ritorno in minibus alla Fondazione Le Costantine al termine delle tappe di venerdì e sabato potrebbe comportare un minimo contributo dei partecipanti.

Il biglietto di ingresso a La Cutura è di 7 Euro

La spesa complessiva per tutto il cammino è di 135 Euro

Se richieste in anticipo potremo prendere in considerazione necessità come la stanza singola o specifici regimi alimentari. Nella descrizione dettagliata è indicata la tipologia di stanze disponibili.

Vi consigliamo di non rinunciare alle cene che saranno comunque un momento di dialogo e condivisione in gruppo dell’esperienza.

I viaggi di arrivo e partenza a Le Costantine sono a carico dei partecipanti.

 

DESCRIZIONE
3 percorsi in tre giorni fra luoghi d’arte, natura, monumenti preistorici e pratiche filosofiche.
Il percorso naturale è l’occasione per un secondo viaggio, individuale e collettivo, alla ricerca della consapevolezza delle proprie capacità, interessi e aspirazioni.
Il Mosaico della Cattedrale di Santa Maria Annunziata di Otranto, i megaliti del territorio di Giurdignano, la natura tra mare e campagna sono allo stesso tempo gli elementi di un’esperienza estetica e i simboli di partenza per un’esplorazione “filosofica” individuale.
Le attività sviluppate dai maestri di Philo (scuola di pratiche filosofiche di Milano) accompagneranno il percorso e si alterneranno al cammino.

 

La filosofia in cammino

“La filosofia delle origini era una pratica aperta a tutti, che coinvolgeva la mente e il corpo, finalizzata alla cura e al miglioramento della propria esistenza. Qualcosa dunque di molto diverso dai discorsi teorici spesso astratti, riservati ai pochi, ai quali oggi siamo abituati ad associarla. Le pratiche filosofiche - in modo particolare come noi le intendiamo a “Philo” - si propongono recuperare, in chiave necessariamente moderna, quello spirito originario, attraverso una serie di attività (esercizi) che permettono di acquisire consapevolezze provenienti anche da ambiti di conoscenza diversi. Durante il cammino sperimenteremo alcune modalità pratiche per interrogazione di sé, come scritture autobiografiche, esercizi di consapevolezza corporea, tecniche di attenzione e di meditazione, modalità “biografico-solidali” di comunicazione e di confronto, momenti di silenzio attivo e di rilassamento, oltre a discussioni e introduzioni teoriche. Tutto ciò sarà praticato in relazione agli altri partecipanti e agli stimoli del contesto mutevole nel quale ci muoveremo. Ci piace immaginarci come una comunità aperta e itinerante, a basso tasso organizzativo, inclusiva e generativa, centrata sul riconoscimento e sull’accettazione reciproca.

Un’esperienza per conoscere da dentro una proposta di ricerca di un proprio stile di vita, per apprezzarla meglio e anche, più concretamente, per imparare ad accettarla e sopportarla”.

Ivano Gamelli, Romano Màdera

Biografie

Romano Màdera

Romano Màdera è professore ordinario di Filosofia Morale e di Pratiche Filosofiche all'Università degli Studi di Milano-Bicocca. Fa parte delle associazioni di psicologia analitica AIPA (italiana) e IAAP (internazionale), del Laboratorio Analitico delle Immagini (LAI) e della redazione della Rivista di Psicologia Analitica. E’ uno dei fondatori della Scuola Superiore di Pratiche Filosofiche “Philo”. Ha chiamato la sua proposta nel campo della ricerca e della cura del senso “analisi biografica a orientamento filosofico”, formando la società degli analisti filosofi (SABOF). Tra le sue recenti pubblicazioni: C.G. Jung. L'Opera al Rosso (2016), Una filosofia per l’anima. All’incrocio di psicologia analitica e pratiche filosofiche (2013), La carta del senso. Psicologia del profondo e vita filosofica (2012).

www.scuolaphilo.it

 

Ivano Gamelli

Ivano Gamelli è professore associato di Pedagogia del corpo all’Università degli Studi di Milano-Bicocca. Tra i fondatori e i docenti di “Philo”, ha contributo alla nascita della Libera Università dell’Autobiografia di Anghiari. Da anni tiene seminari nei quali la dimensione della natura e del corpo rivestono un ruolo centrale. Pratica e insegna yoga. Tra le sue recenti pubblicazioni: Il sapere del corpo (2016), A scuola in tutti i sensi (2013), Ma di che corpo parliamo? (2012), Pedagogia del corpo (2011), Sensibili al corpo. I gesti della formazione e della cura (2011). www.pedagogiadelcorpo.it.

Oltre ad aver condiviso diversi seminari residenziali nei quali la dimensione del cammino in natura è sempre stata presente, Romano e Ivano hanno camminato insieme per i sentieri del Monte Athos, lungo il cammino di Francesco, nelle isole croate, attraverso diversi itinerari alpini italiani e svizzeri…

 

Fondazione Le Costantine

Sito web: www.lecostantine.eu

Alcune immagini di Romano Màdera e Ivano Gamelli

Il percorso

La Fondazione Le Costantine come punto di partenza per tre cammini giornalieri alla cattedrale di Otranto, al giardino botanico della Masseria La Cutura e tra i monumenti megalitici di Giurdignano

Venerdì 6 ottobre

Dalla FONDAZIONE LE COSTANTINE a OTRANTO e ritorno

ore 13.30

Arrivo alla Fondazione Le Costantine (Uggiano La Chiesa)

Presentazioni, spuntino leggero (oppure pranzo al sacco) e inizio del cammino a piedi lungo la valle del fiume Idro, fino alla Cattedrale di Otranto. Ritorno in navetta/bus.

Attività di laboratorio finale a Le Costantine

Pernottamento e cena a Le Costantine.

Sabato 7 ottobre

ore 9.00
Inizio cammino da Le Costantine al giardino Botanico La Cutura, attraverso gli uliveti del Salento.
Visita e attività di laboratorio fra le serre e i giardini della Cutura, pranzo al sacco lungo il cammino.
Ritorno in navetta/bus

ore 18.30
Incontro aperto al pubblico
Lezione di Romano Màdera sulle pratiche filosofiche
La lezione prevede il coinvolgimento del pubblico in semplici esercizi esplicativi
Pernottamento e cena a Le Costantine.

 

Domenica 8 ottobre

ore 8.30

Partenza da Le Costantine e ritorno, per ritrovare i monumenti megalitici, dolmen e menhir, di Giurdignano, pranzo al sacco.

Ritorno alle Costantine entro le 13.30 e commiato del gruppo

Iscriviti

L'iscrizione è gratuita. Compila il form in basso per iscriverti al cammino. Solo per chi intende pernottare è necessario versare un acconto di 35€. Verrete contattati per le condizioni del versamento.

Comments are closed.